Top
  >  Home   >  DESTINAZIONI   >  Europa   >  ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE: BRUGES E GAND
ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE

Se stai pensando di andare alla scoperta delle Fiandre, ti consiglio di non perdere le sue più pittoresche cittadine: Bruges e Gand.

In questo articolo ti spiego perché, nonostante siano mete molto turistiche, vale la pena visitarle.

LE FIANDRE

Le Fiandre sono una delle tre regioni che costituiscono lo Stato del Belgio. Sono conosciute per i loro paesaggi pittoreschi e per la loro atmosfera magica e fuori dal tempo. Un insieme unico di storia, arte e architettura che merita di essere conosciuta.

Tra le città principali da visitare nelle Fiandre ci sono: Bruxelles, Bruges, Gand, Anversa, Ostenda, Lovanio, Mechelen.

Partendo da Bruxelles e avendo solo due giorni a disposizione, ho deciso di optare per le sue città più iconiche Bruges e Gand (in francese, Brugge e Gent in fiammingo). 

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE: BRUGES

Immaginati di tornare indietro nel tempo, di trovarti a passeggiare in una città medievale, lungo pittoreschi canali, di ammirare eleganti edifici. Questa è Bruges, una delle città più conosciute del Belgio e tappa quasi obbligatoria per chi passa da Bruxelles.

Le aspettative erano alte e devo ammettere che, nonostante sia una delle mete più turistiche del Belgio, non mi ha delusa affatto.

MINNEWATER

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE MINNEWATER

Il miglior punto di partenza per visitare Bruges è senza dubbio il Minnewater, uno dei luoghi più conosciuti e visitati di Bruges. Questo piccolo lago, circondato dal parco, regala un’atmosfera romantica. Non per questo è soprannominato il lago dell’amore (minne in olandese significa amore). Secondo una leggenda popolare le coppie che attraversano il Minnewater Bridge, vivranno un amore eterno. Sarà vero?!

Un tempo però era un porto animato, dove avvenivano i maggiori scambi commerciali e collegava i vari canali con il mare.

BEGIJNHOF

BEGHINAGGIO DI BRUGES

Il Begijnhof o beguinage è un complesso che ospitava le beghine, una comunità attiva tra XII e il XVI secolo. Donne nubile o vedove che dedicavano la loro vita a Dio e ad aiutare i più deboli. 

Ti basta varcare il portone per allontanarti dal brusio esterno ed immergerti in un’oasi di pace. Ti troverai davanti ad un grande giardino di narcisi, su cui si affacciano le tipiche casette bianche delle beghine e la piccola cappella. Se sarai fortunato potrai ammirare una delle case, allestita a museo per scoprire e immergerti a pieno alla scoperta di questa comunità.

Il beghinaggio di Bruges, insieme ad altri sparsi nel Belgio è Patrimonio dell’Umanità Unesco.

LA CHIESA DI NOSTRA SIGNORA

Grazie alla sua imponente torre, la Chiesa di Nostra Signora è considerata la seconda costruzione di mattoni più alta al mondo

Al suo interno è possibile ammirare alcuni capolavori fiamminghi e la scultura della Madonna con Bambino realizzata da Michelangelo nel 1504. L’interno della chiesa è tipicamente in stile medievale, tranne le cappelle laterali e il pulpito che sono decorate in stile barocco.

MUSEO GROENINGE

Per tutti gli appassionati d’arte, è d’obbligo una visita al Museo di belle arti. Ospita una magnifica collezione di opere di artisti fiamminghi e olandesi, tra cui l’opera della Madonna con Bambino e canonico di Van Eyck, opere di Memling e Bosch.

Il museo non è molto grande e al suo interno troverai anche opere moderne di pittori belgi come Magritte e Delvaux.

UN GIRO IN BARCA

BRUGES

Se la passeggiata non ti è bastata e stai cercando un modo insolito di vivere Bruges da una prospettiva diversa e da vero turista in vacanza, allora ti consiglio il classico giro in barca sui canali.

Ammetto che non è una di quelle esperienze che solitamente consiglierei o che sono solita fare, a parte quella fatta a Siviglia… ma alla fine mi sono fatta convincere e lasciata trasportare. Il tour devo dire che non mi è dispiaciuto ed è stato un modo di ammirare scorci che probabilmente a piedi non avrei scoperto.

Gli attracchi alle barche sono circa 5 sparsi per la città. Tutti faranno lo stesso giro, basta scegliere quello con meno fila. Il costo è di 12€ e il giro dura circa 30-40 minuti.

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE: GAND

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE: GAND

Meno visitata e molto più cittadina rispetto alla pittoresca Bruges, anche Gand non delude le aspettative. I motivi principali che mi hanno spinta a visitarla sono 2: ammirare il famoso Polittico dell’Adorazione dell’Agnello Mistico e per la street art che colora le sue vie.

La stazione è distante dal centro cittadino, ma con una bella camminata si raggiungerà in circa 30 minuti. In caso contrario ti consiglio di prendere il tram 1.

CATTEDRALE DI SAN BAVONE E L’ADORAZIONE DELL’AGNELLO MISTICO

ADORAZIONE DELL'AGNELLO MISTICO

La cattedrale è la più maestosa e più antica della città. Al suo interno sono custodite diverse opere, tra cui quella di Rubens e il Polittico dell’Agnello Mistico.

Dipinto dai fratelli Jan e Hubrecht Van Eyck, il monumentale polittico è considerato uno dei maggiori tesori artistici europei. 20 Pannelli dipinti da entrambi i lati, colori accesi, la cura dei dettagli, trovarsi la da avanti ti lascerà di stucco.

Ti consiglio di prenotare in anticipo i biglietti, in caso contrario ti toccherà fare un po’ fila. Il costo del biglietto è di 12,50€

BELFORT

VISTA DAL BELFORT DI GAND

Il campanile di Gand riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco, era una struttura difensiva di avvistamento e svetta con i suoi 91 metri di altezza. 

Sali le strette scale a spirale o prendi l’ascensore, ammira il suo drago, simbolo e mascotte della città, ascolta il suo carillon e goditi la vista su Gand.

LA STREET ART

Tra gli affascinanti edifici storici di Gand e nascoste tra le sue vie, se sarai molto attento riuscirai a scorgere un po’ di street art.

In centro troverai le opere realizzate in occasione del tributo nel 2020 a Van Eyck nell’ambito dell’evento “OMG! Van Eyck was here”, che ha visto arrivare in città numerosi artisti.

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE GRAFFITI STREET

Meta più turistica è invece la Graffiti street inaugurata nel 2014. Ogni angolo di questo passaggio è un sovrapporsi e susseguirsi di scritte, disegni e graffiti, dove ognuno è libero e autorizzato a sfogare la propria arte e il proprio pensiero. 

Scovare le opere di Gand ammetto che non sarà semplicissimo. La maggior parte dei murales più interessanti si trova fuori dal centro, per questo ti consiglio di munirti di questa mappa dettagliata della città!

ALLA SCOPERTA DELLE FIANDRE: COME MUOVERSI E COME RISPARMIARE

In Belgio le distanze sono brevi e le città sono facilmente raggiungibili e ben collegate dal sistema ferroviario. Da Bruxelles i treni sono frequenti: Bruges si raggiunge in un’ora e il prezzo del biglietto andata e ritorno è di 29,40€, mentre Gand in mezz’ora e costa 18,60€.

Se ti può essere utile, attualmente sono in vigore alcune offerte che ti permetteranno di risparmiare sul costo dei biglietti. Nel weekend dalle 19 del venerdì fino alla domenica viaggi con il 50% di sconto, in più fino al 31 agosto si può viaggiare in 2 al prezzo di 1 con il biglietto Standard.

La promozione non è valida nelle tratte da e per l’aeroporto.

Che dici, ti ispira questo breve tour alla scoperta delle Fiandre?

Ovviamente le cose da vedere in queste due città non finiscono qui, ma meritano una visita più approfondita.

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.