Top
  >  Home   >  DESTINAZIONI   >  Italia   >  WEEKEND IN VAL PUSTERIA E DINTORNI
weekend in val pusteria plan de corones

Non penso mai alla montagna come penso al mare. Credo sia una questione di DNA, eppure ultimamente la sto rivalutando, probabilmente grazie al bombardamento fotografico che gira ultimamente su Instagram. Quindi mi sono detta, perché non provare? Ho deciso di iniziare la mia scoperta della montagna con un weekend in Val Pusteria e i suoi dintorni.

WEEKEND IN VAL PUSTERIA: COSA VEDERE

La Val Pusteria, come immagino sia tutto l’Alto Adige, è un luogo fantastico che mi ha veramente sorpresa. 

Si rimane incantati dalla bellezza di questo paesaggio, non è uno scenario che si vede tutti i giorni, o almeno per me che sono abituata a passeggiare nel caos di Milano, tra palazzi per lo più grigi che non permettono di spaziare con lo sguardo. Qui invece lo sguardo vaga nella sfumatura tra il verde e l’arancio della natura che si prepara all’autunno. Lo sguardo si blocca poi sulle cime delle Dolomiti vagando anche con la mente a cosa ci possa essere oltre o a quale vista ci può essere da lassù. 

È chiamata non a caso Valle Verde, e se non ci sei mai stato, una volta arrivato in zona capirai il perché.

La Val Pusteria si trova in Alto Adige, in una delle numerose valli delle Dolomiti. Di cose da vedere e da fare ce ne sono tantissime. Da piccoli borghi, castelli, paesaggi mozzafiato, musei, attività sportive per tutti i gusti.

Le mie tappe di questo breve itinerario di un weekend in Val Pusteria e dintorni sono:

  • Brunico
  • Plan de Corones
  • Lago di Braies
  • Lago di Carezza in Val d’Ega
  • RespirArt in Val di Fiemme

BRUNICO, IL BORGO Più FELICE D’ITALIA

Brunico è stato eletto nel 2015 il borgo più felice d’Italia. Basta passeggiare per i suoi vicoli per capire la magia di questo luogo. Una piccola cittadina dal fascino medievale e caratterizzata da edifici tirolesi colorati. Il centro storico pedonale, ricco di negozietti e botteghe si gira facilmente a piedi in un ora.

brunico case
Decorazioni tirolesi

Percorrilo in tutta la sua lunghezza partendo dalla Porta delle Orsoline fino alla Chiesa di Santa Maria dell’Assunta per poter ammirare la bellezza delle decorazioni delle case. Superata la Porta Ragen si arriva nella zona a mio avviso più carina e caratteristica, con davanzali fioriti e le tipiche abitazioni.

La visita di Brunico però non termina qui. Percorri il vicolo che porta al Castello, sede del museo Ripa del circuito Messner Mountain Museum. Puoi decidere se continuare la tua visita percorrendo il ponte sospeso per arrivare al cimitero di guerra o tornare indietro.

DOVE MANGIARE A BRUNICO

Ristorante Weißes Lamm – Questo ristorante, tipicamente tirolese, si trova all’interno di un edificio storico. Assolutamente consigliato, soprattutto perché hanno una particolare attenzione agli intolleranti al glutine e al lattosio.

Birreria Forsterbräu – Celebre birreria dove è possibile trovare menu tipicamente tradizionale.

PLAN DE CORONES, TRA RELAX E ATTIVITà SPORTIVE

A Plan de Corones o Kronplatz in tedesco, c’è l’imbarazzo della scelta delle cose da fare. Si trova a 2275 metri d’altezza e per arrivarci, da Brunico, bisogna lasciare l’auto al parcheggio della funivia di Riscone. Non so dirti solitamente quanto costa il parcheggio, perchè quando sono andata io l’entrata era gratuita. 

Se parti già con l’idea di voler visitare i Musei che si trovano in cima, il mio consiglio è di acquistare direttamente alla biglietteria della funivia il Kombi Ticket che con 36€ include FUNIVIA+LUMEN MUSEUM+MMM CORONES.

Altrimenti se decidi di salire solo per ammirare il panorama, rilassarti e passeggiare, il prezzo della funivia varia in base alla stagione.

weekend in val pusteria corones
Plan de Corones

Kronplatz è considerata la montagna con la più alta densità sciistica dell’Alto Adige. È perfetta anche nelle altre stagioni, come ti anticipavo per l’imbarazzo della scelta delle cose da fare.

Innanzitutto per la presenza di due musei, il Lumen e MMM Corones, che secondo me vale la pena vedere, sia dal punto di vista architettonico che per la particolarità dell’esposizione.

Te ne parlo in modo più approfondito nell’articolo Cosa Vedere a Kronplatz: due musei da non perdere.

Kronplatz è La Mecca dello sport, dallo scii in inverno, al parapendio, al trekking, alla mountain bike, fino al downhill quando la neve lascia posto ai prati verdi. Per non parlare dello Skyscraper. Un’altalena gigante e fuori dal comune, che se non fossi stata fifona avrei provato volentieri. 

weekend in val pusteria
Altalena Skyscraper

DOVE MANGIARE A PLAN DE CORONES

Quassù è possibile trovare diversi Rifugi per una sosta culinaria.

Meritano sicuramente l’Alpinn Food Space&Restaurant che noterai sicuramente per la sua struttura unica e Rifugio Corones per la scelta e la qualità del cibo. Davvero consigliato!

LA MAGIA DEL LAGO DI BRAIES

In un weekend in Val Pusteria non può non mancare una visita al Lago di Braies.

Il Lago di Braies lo conosciamo tutti, le sue foto con la baita e le barche in legno continuano a fare il giro del mondo. 

weekend in val pusteria braies
Lago di Braies

Per essere sicuro di trovare parcheggio ti consiglio di prenotarlo e pagarlo online in modo da evitare anche la fila in cassa.

Molti ti consiglieranno di visitarlo all’alba e prima delle 9 per evitare la confusione. Io onestamente, se non hai voglia di alzarti presto, perchè giustamente sei in vacanza, ti suggerisco di visitarlo dalle 16 in poi. Io sono arrivata lì alle 16.30, orario perfetto, luce pazzesca e la giusta quantità di gente. Ovviamente nei periodi in cui il sole tramonta tardi.

Lago di Braies
Lago di Braies

Il lago è cosi come lo si vede in foto, se non più bello. I colori sono unici, ma anche le montagne che fanno da contorno e si specchiano nell’acqua. Passeggiando lungo il sentiero ti rendi davvero conto della magia di questo luogo. Ho trovato talmente tanti scorci da fotografare che per percorrerlo tutto ho impiegato 2 ore e riempito una scheda SD della macchina fotografica.

WEEKEND IN VAL PULSTERIA: DINTORNI

LAGO DI CAREZZA, IL LAGO ARCOBALENO

Quando ho cercato Lago di Carezza su Google Maps del telefonino, compariva la descrizione “lago montano dai colori cangianti”. La prima cosa che ho pensato è che Maps mi stesse prendendo in giro.

Così ho deciso che dovevo andare in Val d’Ega e controllare con i miei occhi. L’unica cosa che ti posso consigliare è di non arrivare li a mezzogiorno, piuttosto anticipa o posticipa di qualche ora.

Lasciata l’auto al parcheggio, mi dirigo verso il lago. Secondo te era davvero cangiante? 

lago di carezza
Lago di Carezza

Si è la risposta giusta! Per una volta Google non si sbaglia. Ti lascia davvero senza parole, provare a descriverne i colori non gli renderebbe giustizia. La luce era talmente forte e il sole alto che non sono riuscita a fare una foto che rendesse davvero giustizia.

È un luogo magico, ricco di leggende che narrano di abitanti fantastici. La leggenda più famosa che racconta della Ninfa Ondina e del Mago spiega perché il Lago viene definito Lago Arcobaleno.

Per percorrerlo tutto basta mezz’ora, a meno che non decidi di percorrere il Sentiero delle Leggende, che si divide in 3 percorsi e chissà magari avrai la fortuna di incontrare qualche abitante fantastico:

  • Sentiero delle Perle
  • Radura di Mezzo – percorribile in 1h
  • Lago di Mezzo – percorribile in 20’

ARTE E NATURA AL RESPIRART 

Ci spostiamo in Trentino nella zona della Val di Fiemme. Più precisamente a Pampeago. Qui prendendo la seggiovia in direzione Rifugio Monte Agnello si arriva al RespirArt, il Land Art più alto al mondo. Siamo infatti a 2200 metri d’altezza e lo spettacolo sul massiccio del Latemar è impressionante! Oltre allo spettacolo paesaggistico è possibile ammirare 30 opere d’arte disseminate per 3 chilometri lungo il territorio. Opere perfettamente integrate con la natura, ognuna con un significato ben preciso.

parco respirart

Puoi decidere se diventare parte attiva dell’installazione o semplicemente ammirarle come semplice osservatore.

Per avere un approfondimento sul questo luogo ti consiglio di leggere l’articolo Parco RespirArt, arte e natura tra le Dolomiti.

WEEKEND IN VAL PUSTERIA: DOVE DORMIRE

Come base per il mio weekend ho scelto Riscone, a 2 minuti da Brunico.

B&B Boutique Hotel Clara è stato inaugurato quest’estate, le camere sono spaziose e l’accoglienza ottima. Oltre a tantissimi consigli su cosa vedere e dove mangiare in zona, ti viene fornita l’Alto Adige Guest Pass. È un biglietto unico con il quale si possono utilizzare senza limiti i mezzi di trasporto pubblici in tutto l’Alto Adige nel periodo di permanenza.

Devo dire che questo weekend in montagna mi ha regalato numerose sorprese. Ho deciso che la rivaluterò e che mi piacerebbe tornare per visitare qualche altra zona dell’Alto Adige. 

Se hai qualche consiglio da darmi ti aspetto nei commenti!

Comments:

  • 8 Ottobre 2020

    Ho sentito parlare benissimo di queste zone da parte di due ragazzi che seguo su instagram, spero di andarci presto, grazie per i consigli!

    reply...

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.